Tempo di lettura: 1 Minuti

Il morbillo travolge gli USA e anche il suo TG

Il morbillo travolge gli USA e anche il suo TG

Nell'edizione odierna parliamo dell'epidemia di morbillo che si è abbattuta sulla West Coast ma non solo. Dunque restate con noi. Stando in Italia, s

Trump contro il piano Dreamers di Obama: a rischio 800 mila ragazzi
Le regole per gli universitari americani in Italia
150 dipendenti per il primo Starbucks italiano!

Nell’edizione odierna parliamo dell’epidemia di morbillo che si è abbattuta sulla West Coast ma non solo. Dunque restate con noi.

Stando in Italia, si sa, non risulta difficile rimanere informati su quelli che sono gli eventi e le problematiche che caratterizzano le università del nostro Paese. È un po’ più raro, invece, leggere o ascoltare notizie sugli atenei esteri, in particolare su quelli d’oltreoceano.

Per ovviare a questo problema noi di FacceCaso abbiamo ideato una rubrica settimanale che ha come obbiettivo quello di portare alla vostra attenzione, attraverso dei flash, le 3 news più interessanti che hanno caratterizzato il panorama universitario statunitense. Siete pronti? Questo è TG USA, let’s start!

Morbillo alert a Los Angeles

Continua la marcia inarrestabile dell’epidemia di morbillo che, dopo aver messo in ginocchio New York, si è abbattuta anche sulla costa Ovest, più precisamente sulla città degli angeli. Qui la UCLA è stata costretta a mettere in quarantena oltre 100 studenti. Una sorte analoga è toccata anche alla vicina California State University, che però non ha ancora reso noto il numero delle “vittime”.

Educazione fisica…ma anche mentale

Sensazionale scoperta dei ricercatori dell’Università del Maryland, i quali hanno misurato l’attività cerebrale di quattro aree della corteccia di alcune persone di età compresa tra i 55 e gli 85 anni sia a riposo che subito dopo un esercizio fisico di 30 minuti, riscontrando un’attività sensibilmente più efficace in quest’ultimo caso.

Ecoplastica

Dopo le brutte notizie sulla scarsa funzionalità dei sacchetti biodegradabili, arriva un’invenzione che potrebbe facilitare non poco il riciclo della plastica: una plastica ecosostenibile. A metterla a punto sono stati i ricercatori del Lawrence Berkeley National Laboratory dell’Università di Berkeley (California), che hanno ideato un materiale che può essere scomposto nei suoi monomeri utilizzabili per creare altri materiali di alt qualità.

E con quest’ultima notizia termina qui quest’edizione del TG USA. Noi ti ringraziamo per averci seguito, ti auguriamo una buona serata e se sei arrivato a leggere fin qui allora…FacceCaso!

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0