Tempo di lettura: 1 Minuti

Fashion Week alle porte: covid chiama, moda digitale risponde!

Fashion Week alle porte: covid chiama, moda digitale risponde!

La Milano Fashion Week avrà luogo dal 23 Febbraio al 1 Marzo, sette giorni di moda rivoluzionati dalla pandemia. Non si molla un ca**o! È passato orm

Cinisello, dove le scuole cadono a pezzi
Elephants in the room: una doppia uscita per aprire il 2021
Compiti a casa fantastici e come eliminarli

La Milano Fashion Week avrà luogo dal 23 Febbraio al 1 Marzo, sette giorni di moda rivoluzionati dalla pandemia. Non si molla un ca**o!

È passato ormai un anno dallo scoppio dell’emergenza da sars-cov 19 ed è dunque è passato un anno anche dalla Milano Fashion Week che ha presentato le collezioni autunno inverno 2020/2021. Già l’anno scorso lo storico evento modaiolo aveva subito alcune modifiche last minute dovute alla pandemia e anche la settimana settembrina si era già reinventata digital.

La Fashion Week che inizia a breve ha però avuto più tempo per riflettere e testare la sua nuova identità digitale e ibrida. Anticipano la capitale della moda italiana le fashion week di Londra e NY. Milano inizia il 23 Febbraio e conclude il primo Marzo, ma in questi sette giorni fa scintille.

Centoventiquattro eventi, tutti accessibili anche dal proprio divano grazie al sito di Camera Moda.

Il tutto inizia per nulla sottotono: omaggio a Beppe Modenese, il “primo ministro della moda italiana”, scomparso recentemente. Notable event anche la presentazione del progetto “WE ARE MADE IN ITALY” su temi come multiculturalismo e inclusività, sulla scia delle proteste Black Lives Matter.

Da tenere d’occhio anche il sito CNMI che sembra essere pieno di “luoghi interessanti.” Sfruttando l’occasione offerta dal digital ci saranno anche stanze virtuali su vari topic tra i quali la sostenibilità e l’artigianato, oltre che le rooms per i buyers.

Per certi versi, il covid cambia tutto. L’aurea elitaria si perde, non servono più inviti esclusivi, si è tutti spettatori dello stesso show. Diventa sempre più difficile stupire, si deve essere tutti stravaganti in questa nuova concezione di sfilate, e alla fine si rischia di essere tutti più simili.

Ma il covid non ferma la moda, e se pensate che la Fashion Industry si lasci scoraggiare dal virus, vi sbagliate alla grande. E mentre ci chiediamo se saranno in grado di stupirci ancora, i colossi della moda come Prada, Fendi, D&G e Valentino (ma anche innumerevoli altri BIG) hanno già schierato il loro arsenale 2.0. La Fashion Week Fall-Winter 2021/2022 sarà pazzesca come sempre se non di più, parola di haute couture.

#FacceCaso

Di Martina Borrello

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0