Tempo di lettura: 1 Minuti

Le Villette? Ha pubblicato musica nuova e io l’ho intervistato

Le Villette torna con un nuovo singolo, intitolato "Scema" e ho deciso di farmi raccontare direttamente da lui qualcosina in più sul brano! Dopo i pr

Storify : il “social journalism” chiuderà a maggio
Facebook aggiorna i suoi commenti
DPCM vs UNO, quando la differenza è sul… Cambio colore!

Le Villette torna con un nuovo singolo, intitolato “Scema” e ho deciso di farmi raccontare direttamente da lui qualcosina in più sul brano!

Dopo i primi due brani “Del tuo a pochi” e “2.0” il cantautore Le Villette ci racconta l’amore nella sua dimensione quotidiana con “Scema”, pubblicato lo scorso venerdì 12 febbraio per Fragola Dischi/Artist First.
Il cantautore Le Villette riassume in poche strofe la dolcezza e l’affetto verso la persona amata alla quale dedica parole d’amore.

Ecco qui l’intervista.

Ciao Fabio! Bentornato con il tuo nuovo singolo “Scema”, cosa ti ha ispirato per la scrittura e la composizione del brano?
Ciao! Il testo di “Scema” è incentrato sull’amore, posso dire che ho preso spunto dalla semplicità di questa parola, che non è una parolaccia bensì una parola d’affetto, alcune volte noi cerchiamo il grande amore, ma è proprio nelle piccole attenzioni e nei gesti quotidiani che si nasconde un grande amore.

Ti andrebbe di parlarci di cosa significa per te “musica”? Tanti giovani si affacciano in questo mondo meraviglioso, un po’ per caso, un po’ per tentativi, trovando benefici nella scrittura. Quali sono i vantaggi che ha portato la musica nella tua vita?
Prima di tutto scrivere per me è un vero e proprio sfogo, cercare di trovare benefici attraverso la composizione di brani. La musica fa parte della mia vita a pieno ritmo, ed è bello vedere che la gente ti segue, soprattutto se si tratta dei tuoi amici. Fare musica mi fa stare bene, ed è quello che conta, il resto viene dopo.

Oltre alla musica hai altre passioni?
Si, ho tante passioni, per questo mi ritengo fortunato, oltre la musica.
Ho una grande passione per gli animali, mi piace fare volontariato attivo negli ospedali ed altri centri, e mi piace il calcio. Le metto tutte sullo stesso livello, non ho preferenze, le ritengo tutte importanti e formative, indispensabili per la mia vita quotidiana.

Rispetto ai due brani d’esordio “Del tuo a pochi” e “2.0”, “Scema” ci racconta l’amore nella sua dimensione quotidiana. È come se le tue canzoni seguissero un filo conduttore comune, qual è il messaggio che vuoi trasmettere agli ascoltatori?
Vorrei che chi ascoltasse le mie canzoni si sentisse leggero, vorrei trasmettere questo, semplicità. Sarebbe bello condividere e provare le stesse emozioni.

Se potessi raccontarci una cosa che nessuno, o in pochi, sanno di te, quale sarebbe? Grazie per la disponibilità, a presto!
Bella domanda, non so dare una risposta precisa, non ho segreti, posso dire, per rimanere in argomento, che non sono innamorato, anche se scrivo testi sull’amore non ho ancora trovato la persona giusta, ma alcuni testi che ho scritto precedentemente erano dedicati, se così si può dire, ad una vecchia “cotta”. Grazie a voi per l’intervista, alla prossima!

#FacceCaso

Di Giorgia Groccia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0