Tempo di lettura: 2 Minuti

Amazon vs Youtube: sfida a colpi di video

La piattaforma di acquisti online vuole proporre agli utenti di pubblicare video retribuiti sul suo sito. Due prerogative: alta definizione e sottotit

Altro giro, altre tech news
Sul sito cinese Taobao potete comprare davvero di tutto
Amazon Key cambia ancora le consegne

La piattaforma di acquisti online vuole proporre agli utenti di pubblicare video retribuiti sul suo sito. Due prerogative: alta definizione e sottotitoli per i non udenti

Dopo aver aperto lo scontro con Netflix per i servizi di streaming, eccoci giunti ad un’altra battaglia nel Regno di Internet: Amazon sta puntando sempre più a differenziare i propri interessi in vari ambiti,ed ecco quindi la spiegazione più logica ad aprirsi in un mercato che vede il dominio incontrastato di Youtube, ossia quello dei filmati amatoriali e non, ma comunque aperti a community di utenti e di libera fruibilità.

Il colosso permetterà dunque ai suoi utenti di pubblicare video sul proprio sito guadagnando dalla pubblicità e dalle royalty; il nuovo servizio garantirà ai clienti più opzioni su cosa guardare, senza pagamento anticipato di alcuna commissione, in quanto i compensi da distribuire dipenderanno dalla loro performance in termini di audience. Il servizio è dedicato a “coloro che producono video in modo professionale“, anche se gli unici requisiti sono video in Hd e sottotitoli, così da poter essere seguiti dai non udenti.

Insomma,un servizio decisamente più ricercato, la cui qualità dei contenuti dovrà essere cavallo di battaglia e la dipendenza dei creatori di questi ultimi determinata proprio da ciò, ossia le capacità di creare qualcosa che sappia attrarre di volta in volta gli spettatori digitali. Amazon Video Direct è il nome del servizio, lanciato da Jim Freeman, già presentatore di Amazon Prime Video, che contiene invece materiale di proprietà Amazon (una sorta di Blockbuster digitale).

La società di Jeff Bezos appare sempre più avviata a trasformarsi da semplice retailer online a vero e proprio colosso multimediale. Il mercato del Web concede enormi possibilità di crescita, in termini di risorse e di finanze, Amazon riuscirà a insediare in futuro Google come grande colosso di Internet?

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0