Tempo di lettura: 1 Minuti

Scandalo Gran Bretagna: “Lei è italiano, siciliano o napoletano?”

Nel mirino i moduli di iscrizione alle scuole elementari. La scuola inglese distingue tra italiano, napoletano e siciliano. Dopo il fenomeno Brexit, l

Brexit + Università = PROBLEMI!
Effetto Brexit sulle Università: l’appello a Theresa May
I risvolti negativi di Brexit: che fine faranno gli studenti “fuorisede”?

Nel mirino i moduli di iscrizione alle scuole elementari. La scuola inglese distingue tra italiano, napoletano e siciliano.

Dopo il fenomeno Brexit, l’Inghilterra torna a far parlare di sé. Il ministero dell’Istruzione inglese, ha inserito nel modulo di iscrizione alla scuola elementare l’obbligo di specificare se il bambino è di origine italiana, siciliana o napoletana.

“All’inizio pensavo fosse uno scherzo – ha confessato Michele La Motta, docente di italiano e spagnolo a Cambridge da ben venticinque anni – di quelle bufale che si trovano su Internet, ma poi per capire meglio ho chiamato una mia cara amica e mi ha confermato tutto”.

“Al posto di bianco europeo – continua La Mottasono state aggiunte diverse opzioni”. Il bello però arriva quando tocca all’Italia: “Italian (any other), Italian (Napoletan), Italian (Sicilian)”.

“Mi hanno spiegato che è una forma di sondaggio – giustifica al Messaggero Matteo Cededdu, giovane fisico che ora lavora all’Istituto nazionale di astrofisica di Cagliari – le istituzioni inglesi sono obbligate a farlo e i dati vengono utilizzati da un ente esterno che verifica che statisticamente non sia stato rifiutato nessuno per la sua etnia”. Il dubbio però rimane e in attesa di saperne di più speriamo proprio che sia così. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0