Tempo di lettura: 1 Minuti

L’Irlanda è alla ricerca di esperti di informatica

L’isola verde mette a disposizione 3mila posti di varo per esperti provenienti da tutta Europa. #FacceCaso. Se sei un esperto di informatica e cerchi

Computer intelligenti per gli universitari con disabilità
Archeologi in smart working scoprono insediamenti Romani in Britannia!
Abbandono scolastico post Covid: una minaccia serissima per il Paese

L’isola verde mette a disposizione 3mila posti di varo per esperti provenienti da tutta Europa. #FacceCaso.

Se sei un esperto di informatica e cerchi lavoro ti do un consiglio, prendi il primo volo per l’Irlanda. Il governo ha un disperato bisogno di forza lavoro nel settore tecnologico ed ingegneristico così ha lanciato un programma di reclutamento battezzato Tech/Life Ireland.

In ballo 3mila posti di lavoro per professionisti provenienti da tutta Europa.

Un terzo degli italiani residente oltre confine rientra nella fascia d’età fra i 18 e i 34 anni ed è per questo che il nostro Paese è stato messo al centro del mirino.

“Le industrie di settore e il Governo riconoscono la necessità di attrarre i migliori professionisti del settore tech a lavorare e vivere in Irlanda” ha dichiarato Karl Flannery, Ceo di Story Technology e capo del progetto Tech/Life Ireland delivery. Nonostante gli impiegati nel settore siano già 80mila, al momento occorrono 1.047 esperti in Java, 610 programmatori specializzati in Python, 576 in .net, 321 i C++ e 272 in Php. Vogliamo parlare dei finanziamenti? Quasi 2 milioni di euro su base triennale: “In prima battuta la campagna si concentrerà sui Paesi del Sud e del Centro Europa” ha spiegato l’esecutivo di Dublino.

Il ministro dell’Industria e dell’Innovazione Mary Mitchell O’Connor ha speigato: “Se continuiamo ad aggiudicarci investimenti in Ict dall’estero dobbiamo assicurarci di avere un’offerta sufficiente di talenti per incontrare le esigenze delle aziende. Tech/Life non toccherà le opportunità per i laureati irlandesi ma aggiungerà diversità, conoscenza ed esperienza alla forza lavoro Ict”. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0