Tempo di lettura: 2 Minuti

L’Università di Cagliari testa i componenti Huawei

L’affidabilità e le previsioni di vita delle apparecchiature cinesi sono verificate dal team di ingegneri della cittadina sarda. #FacceCaso. C’è chi d

Non chiamateli vandali, i writer sono artisti
Cagliari in prima linea nella lotta al Coronavirus grazie all’Università
Cagliari, l’Università va in carcere con tre tesi “illegali”

L’affidabilità e le previsioni di vita delle apparecchiature cinesi sono verificate dal team di ingegneri della cittadina sarda. #FacceCaso.

C’è chi dice che da qui ai prossimi 10 anni Huawei prenderà il posto della Apple sul mercato. Hai mai sentito parlare delle apparecchiature prodotte dalla multinazionale cinese? Ti do una bella notizia, i test sui componenti dei suoi cellulari si svolgono nei laboratori dell’Università di Cagliari.

Massimo Vanzi e lo staff del Dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica (Diee) ne verificano l’affidabilità e le previsioni di vita.

huawei-logo

La scorsa settimana il professor Venzi ha incontrato la delegazione tecnica di Shenzhen composta da Wilson Du (project manager) e Pang Yongqiang (development manager). Nodo centrale della riunione, il controllo sui test di affidabilità condotti dal team italiano.

“Con Huawei collaboriamo in particolare per le previsioni di vita, cioè quella che tecnicamente è definita come affidabilità e sui requisiti che devono garantire durata e funzionamento ottimale. Eseguiamo prove e controlli approfonditi per testare le apparecchiature e i singoli componenti” hanno sottolineato i tecnici. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0