Tempo di lettura: 1 Minuti

Alla scoperta di Polygram, le emozioni che diventano emoji

Alla scoperta di Polygram, le emozioni che diventano emoji

Polygram è un social capace di tramutare le emozioni descritte in emoticon. Ecco come funzione e a cosa serve. Si chiama Polygram e si tratta di un s

Abbiamo perso il sonno
Adesso Snapchat si fa lo Snap Store
Care, l’impresa perugina dall’anima “green” che stupisce il mondo dell’innovazione

Polygram è un social capace di tramutare le emozioni descritte in emoticon. Ecco come funzione e a cosa serve.

Si chiama Polygram e si tratta di un social network piuttosto inusuale.
Infatti nasce come un’intelligenza artificiale che permette di postare emoticons elaborandole dalle nostre sensazioni. Il sistema legge i volti, producendo di volta in volta emoji allegre, tristi, sghignazzanti, arrabbiati o tristi.

Pensato per iOS, dove è stato appena lanciato, sfrutta la videocamera frontale degli smartphone per scansionare il volto dell’utente e riportare le sue effettive reazioni.
Abbiamo inoltre la proposta di un’analisi accurata di queste reazioni e in generale dell’atteggiamento degli utenti rispetto al contenuto pubblicato, dalle visualizzazioni al numero di screenshot effettuati fino alla divisione per genere e alla geolocalizzazione.

Le altre funzionalità della social app sono filtri che ci rendono più attraenti, disegnati addirittura con l’aiuto di chirurghi plastici. Poi l’opzione “wipe to reveal”, che copre le immagini con una nebbia che gli altri utenti possono rimuovere cliccandoci sopra.

Tante idee carine e nuove, ora non resta che vedere se riuscirà a penetrare in un mercato dominato dai soliti grandi proprietari.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0