Tempo di lettura: 2 Minuti

La moda del Caso: Sade Adu

La moda del Caso: Sade Adu

Vi presento Sade Adu. Cantante iconica degli anni 80, con uno stile senza tempo. Non solo musica ma anche tanta moda. Capelli raccolti, cerchi d’oro,

Alunno disabile vs Scuola: una lotta senza fine
GRAFFITI: 16° convegno internazionale ADI
Tutti a Scuola…dello Sviluppo Sostenibile

Vi presento Sade Adu. Cantante iconica degli anni 80, con uno stile senza tempo. Non solo musica ma anche tanta moda.

Capelli raccolti, cerchi d’oro, camicia bianca e giubbotto di jeans. Questi, sono i capi perfetti per ricordare lo stile di Sade Adu.

Una voce singolare, come singolare è la sua bellezza e un talento nella moda. Infatti Sade, studiò alla Central Saint Martins, la miglior scuola di moda al modo. A tal proposito, non tutti sanno che, prima della sua carriera musicale disegnava abiti da uomo, sicuramente fonte di ispirazione per il suo indimenticabile look. Quindi, FacceCaso.

In ogni ambito, soprattutto nell’ultimo periodo, tutto si collega alla sua immagine e a ciò che ha rappresentato. Il 2017, è l’anno della sua riscoperta. Gli anni ’80 sono tornati e insieme alle giacche con le spalline,
alle camicie e ai giubbotti di jeans, alla vita alta e al marsupio, è tornata anche Sade.

Niki Minaj, posa per la copertina di un famoso magazine perché nominata artista dell’anno, riproducendo il look elegante e sofisticato di Sade. Zara, il comandante del fast fashion, invece di proporre lo stile della cantante, presenta al pubblico una maglietta con la stampa del suo viso.

Supreme, è un altro marchio che ha deciso di renderle omaggio con un’edizione limitata. Inoltre, i dj di tutto il modo, mixano e arrangiano le sue musiche in un modo del tutto nuovo. Il fashion system e tutti i grandi artisti si ispirano a lei da molto tempo. Da una parte, gli anni ’80 hanno rappresentato l’eccesso, dall’altra il minimalismo, ovvero un gusto ridotto al minimo essenziale.

Sade Adu si colloca proprio in quest’ultima parte, che incarna in maniera perfetta. Senza rendercene conto, è diventata un’icona anche del nostro tempo, non solo di chi l’ha vissuta. Ogni giorno indossiamo abiti che appartengono ad un’epoca passata, che raccontano le storie di chi li ha portati prima di noi e specialmente di chi li ha resi noti.

Anche se non lo sapete, dentro l’armadio, avete un look firmato Sade Adu. Il vintage va di moda, ma lei vintage non lo è più, forse non lo è mai stata.

#FacceCaso

Di Anna Foddai

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0