Tempo di lettura: 3 Minuti

Abbiamo la prof campione del mondo

Abbiamo la prof campione del mondo

Andria Zafirakou incoronata prof dell'anno dalla Varkey Foundation. Un premio che impersonifica tutti quei docenti nel mondo e il loro impegno. Deve

Due lauree, ma non vedente: bocciato al concorso per la scuola
Peter Tabichi, il miglior insegnante del mondo
Insegnate pedofilo: ancora un arresto a Roma

Andria Zafirakou incoronata prof dell’anno dalla Varkey Foundation. Un premio che impersonifica tutti quei docenti nel mondo e il loro impegno.

Deve essere una strana sensazione essere considerati i migliori all’interno della propria categoria. Così come un calciatore vince il pallone d’oro, o un atleta le olimpiadi, anche gli amati ed odiati professori hanno un riconoscimento del genere. Di sicuro, e anche giustamente, non esiste la competizione come nel mondo dello sport, ma la soddisfazione è tale e quale.

Eppure un premio del genere è qualcosa che si vince partendo dall’umiltà. Così come tempo fa vi avevamo parlato dell’insegnante italiana candidata alla vittoria finale, partita direttamente dalle case popolari, la vincitrice di questo concorso insegna in una delle scuole più povere di Londra. Lei è la greca Andria Zafirakou, e questa è la sua storia. Più precisamente lavora nella Aplerton Community school, a Brent, al confine di Londra.

La particolarità? Si parlano ben 130 idiomi diversi. “È una comunità dove sfortunatamente molti dei nostri studenti vivono la povertà. A volte non si nutrono adeguatamente perché non hanno cibo. Alcuni sono costretti a saltare la scuola perché dividono le cucine con altre famiglie e non possono perdere il turno per cucinare” , afferma Andria.

Ed è in proprio situazioni come queste che insegnare diventa una missione. L’obiettivo di fondo, infatti, è quello di consentire a questi ragazzi un futuro lontano dalla povertà e ricco di soddisfazioni.

In una realtà così variegata, dove convivono alunni di madrelingua diversa l’uno con l’altro, per la scuola la parola d’ordine è integrazione: “È sorprendente come, qualunque sia il problema a casa, qualunque cosa gli manchi o gli causi dolore, la nostra scuola è la loro; non ho dubbi che anche se aprissimo alle 6 si presenterebbero in massa alle 5” continua Andria.

Ma per amalgamare questa massa apparentemente scollegata, che materia insegna la prof campione del mondo? La Zafirakou insegna educazione artistica, che a dirsi non sembrerebbe, ma ha proprio una funzione propedeutica: “Troppo spesso trascuriamo questa capacità dell’arte di trasformare le esistenze, specialmente nelle comunità più povere.” Il suo successo? “Quando li vedo all’università o quando sono sistemati con lavoro e possono pensare al proprio futuro.”

E, aggiungo, vale più di qualunque altro riconoscimento.
Complimenti, prof Zafirakou!

#FacceCaso

Di Emanuele Caviglia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0