Tempo di lettura: 2 Minuti

MIT technology review: sul palco tre italiani

MIT technology review: sul palco tre italiani

Tre ricercatori italiani hanno vinto il premio della MIT technology review sulla ricerca under 35. Tre ragazzi di Napoli sono stati premiati dal Mass

Assunzioni in arrivo: 800 nuovi insegnanti di ruolo nelle Marche
Epidemie e 4K, tutto e il contrario di tutto al TG USA
“NOI SIAMO PRONTI. CI RUBANO IL TEMPO: RIPRENDIAMOCELO!”

Tre ricercatori italiani hanno vinto il premio della MIT technology review sulla ricerca under 35.

Tre ragazzi di Napoli sono stati premiati dal Massachusetts Institute for Technology o semplicemente MIT con il premio riservato alla ricerca under 35, assegnato dalla MIT technology review. Lavorano tutti e tre a Fuorigrotta dove si trova la facoltà di ingegneria della Federico II di Napoli.

Tre cervelli che non sono in fuga, o meglio, uno che non è mai partito e le altre due che hanno deciso di tornare. Flavio, uno dei tre, ha iniziato una startup che si chiama Megaride, incubata proprio a Napoli, che aiuta con modelli e procedure i costruttori di veicoli, anche di macchine e moto da corsa.

Francesca è stata in Germania, invece, e poi a Stanford. Velia è stata a Londra e poi al MIT. Entrambe hanno fatto le valigie e sono tornate a Napoli dove hanno preso la palla al balzo e hanno partecipato a Tenure Trak, un progetto che consente alle aziende di assumere ricercatori a tempo determinato e poi a tempo indeterminato se si passa una sorta d’esame, tenuta da una commissione internazionale.

Francesca ha inventato un cerotto 3D che tramite la cella solare stimola le cellule di ricostruzione della pelle, mentre Velia sta lavorando ad una cura per il tumore tramite lo studio delle cellule del sistema immunitario.

Flavio, Francesca e Velia andranno presto a Bologna a ritirare il loro premio che oltre ad una grande conquista è anche un riconoscimento importante a livello internazionale. #BellaStoria

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0