Tempo di lettura: 2 Minuti

Alzheimer e marijuana, buone vacanze dal TG USA 2.0

Alzheimer e marijuana, buone vacanze dal TG USA 2.0

In quest'ultima edizione prima della pausa estiva parleremo ancora del Covid-19, ma anche dell'Alzheimer e di un futuro studio sulla marijuana. Per q

Ecco alcune delle ultime proposte per combattere il bullismo
Ricordati di Me: oggi è la giornata mondiale dell’Alzheimer
Epidemie e 4K, tutto e il contrario di tutto al TG USA

In quest’ultima edizione prima della pausa estiva parleremo ancora del Covid-19, ma anche dell’Alzheimer e di un futuro studio sulla marijuana.

Per quasi due mesi è rimasto in quarantena esattamente come noi. Nella Fase 3, però, condividerà anche lui con il Coronavirus e più carico di prima, proverà ad indebolirlo con qualcuna delle sue bombe (ogni settimana una nuova Covid News nel box a metà articolo). È il TG USA 2.0 ladies and gentlemen, siete carichi per l’ultima edizione prima della pausa estiva? Allora daje; anzi, C’MON!

L’Alzheimer è in declino

A rivelarlo è uno studio condotto da un team di ricercatori di Harvard guidato da Albert Hofman su quasi 50.000 individui, di cui sono state monitorate per almeno 15 anni le condizioni di salute. Da questa ricerca, pubblicata sulla rivista Neurology, è emerso in particolare che negli ultimi 25 anni la frequenza dei casi è scesa del 16% ogni 10 anni e che al giorno d’oggi gli uomini e le donne hanno il 13% di probabilità in meno di contrarre questa patologia.

Curiosità della settimana: il campus della Louisiana State University è noto per le sue quercie (che sono più di 1.200) e per le sue magnolie. Alcune di queste, piantate dal paesaggista Steele Burden negli anni ’30, valgono oggi ben 50 milioni di dollari.

50 anni di Coronavirus

Molto prima delle mascherine, dei tamponi e del paziente zero il Covid-19 c’era già e circolava nei pipistrelli fin dagli anni ’60 o ’70. È la tesi sostenuta nella ricerca condotta da un gruppo di studiosi della Pennsylvania University e recentemente pubblicata su Nature Microbiology. Nello studio viene anche precisato che non è ancora chiaro come sia avvenuto il salto di specie ma che è possibile che quest’ultimo sia collegato alla presenza di condizioni ambientali favorevoli.

Si è laureato a…Washington D.C.. Stiamo parlando dell’interprete di T’Challa (alias Black Panther) Chadwick Boseman, che ha conseguito una laurea in regia presso la Howard University nel 2000.

Una ricerca in erba

È quella che scaturirà dall’accordo appena formalizzato tra la University of Pittsburgh e l’azienda di cannabis Parallel. L’accordo prevede che l’ateneo della Pennsylvania si impegni, per i successivi 10 anni, nello studio dell’impatto della marijuana sui sintomi dell’anemia in primis, ma anche su altre problematiche quali il disturbo d’ansia e il dolore intrattabile.

Per questa settimana è tutto cari lettori. Il TG USA 2.0 saluta, ringrazia e augura buone vacanze a voi e ai vostri congiunti e inoltre vi invita to be careful (de ‘sti tempi più del solito) o, se preferite, a FacceCaso.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0