Tempo di lettura: 2 Minuti

Imparare le lingue? Ecco le migliori app!

Imparare le lingue? Ecco le migliori app!

Applicazioni, corsi online, tutto materiale a disposizione di chiunque abbia intenzione di migliorarsi. Vi è mai capitato in vacanza all'estero di do

Moda: un romano di 16 anni è il più giovane direttore creativo al mondo
Andrea Sturaro: la storia dell’ex parà che si laurea in un anno e dieci mesi
Abbiamo il tweet da record

Applicazioni, corsi online, tutto materiale a disposizione di chiunque abbia intenzione di migliorarsi.

Vi è mai capitato in vacanza all’estero di dover aiutare dei connazionali in difficoltà con le lingue locali o con l’inglese?
Tutti coloro che almeno una volta in trasferta si sono trovati in difficoltà con la lingua, al loro ritorno hanno avuto il desiderio di iniziare un corso per colmare le loro lagune e il vuoto che li separa dal resto del mondo.

Secondo Babel e Airbnb circa il 78% degli Italiani che ha trascorso le vacanze in un paese estero, ha un forte desiderio di migliorarsi.
Per andare in contro a queste esigenze, la rete è ormai ricca di applicazioni e corsi online.

Imparare grammatica, idiomi, pronuncia e verbi non è semplicissimo, perciò è sempre richiesto un minimo di impegno.
Molti corsi basano l’apprendimento sul gioco e sulla semplicità.

Completare tutte le attività richieste sarà tutto molto più divertente e di conseguenza più invogliante.
Ad esempio John Peter Sloan, inventore di un grande metodo di successo per studiare l’inglese, ha messo su un piano diverso l’insegnamento della lingua mondiale per eccellenza. Predilige l’uso di espressioni cardine nella vita di tutti i giorni, lessico comune e sopratutto tanta pronuncia, perché per farsi capire è importante pronunciare le parole in modo corretto evitando al minimo l’influenza della propria lingua madre.

Sempre secondo alcune statistiche il 69% degli italiani si sente in colpa per non aver studiato approfonditamente le lingue straniere, infatti circa il 40% dichiara di aver perso un occasione di lavoro a causa della scarsa conoscenza dell’inglese.

Le app sono molte , eccone alcune :

  • Mondly – permette di imparare 5000 frasi con lezioni di pronuncia e ripetizione delle frasi. Tutto al costo di 48 € l’anno o 9,99 al mese.
  • Rosetta Stone – 275€ l’anno per allenare pronuncia è chattare con insegnanti di madrelingua direttamente sul propio iPad.
  • Busuu – lezioni più scambio culturale, è questa la missione per tutti gli utenti dell’applicazione. Prezzo : 70€ l’anno o 9,99 al mese
  • Babbel – 15 minuti a lezione, memorizza i tuoi errori e cerca di farti migliorare costantemente. Corsi anche offline. 9,95€ al mese
  • Duolingo – merita attenzione perché è l’unica app totalmente gratuita e senza pubblicità. Lezioni brevi e struttura simile a quella di un video game, più sbagli più vite consumi e meno punti accumulerai.

Conoscere l’inglese e le altre lingue più parlate al mondo può risultare fondamentale, soprattutto per chiunque abbia intenzione di ampliare i propri orizzonti lavorativi , ma anche per chi ha il pallino dei viaggi e non vuole mai trovarsi in balia delle situazioni più difficoltose.

#FacceCaso

Di Gianmarco Saulli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0