Tempo di lettura: 2 Minuti

RomeCup: a Roma Tre prende il via la 13° edizione

RomeCup: a Roma Tre prende il via la 13° edizione

Al via domani la storica manifestazione RomeCup. L'Università Roma Tre aprirà le porte alle idee sul presente e futuro dell'uomo Presso il Dipartimen

Il cinema di Viale delle Province a rischio chiusura
Vaccini, time is running out!
Sottocultura

Al via domani la storica manifestazione RomeCup. L’Università Roma Tre aprirà le porte alle idee sul presente e futuro dell’uomo

Presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma Tre e al Campidoglio si rinnova l’appuntamento con la storica manifestazione RomeCup, giunta alla 13° edizione.

Organizzata dalla Fondazione Mondo Digitale, dal 2 al 4 aprile proporrà ai partecipanti un’esperienza coinvolgente sul presente e futuro dell’umanità. Relatori nazionali e internazionali si alterneranno sul palco dell’evento per discutere dei temi legati alle tecnologie robotiche. Ben 148 squadre di studenti si daranno battaglia per il titolo di campioni italiani di robotica. Previsti anche contest creativi, stand espositivi e dimostrativi, dedicati a centri di ricerca, aziende, università e scuole.

Sarà una vera e propria maratona digitale. L’obbiettivo finale è studiare possibili idee per realizzare robot sempre più connessi e intelligenti. Elevare le performance rendendole, allo stesso tempo, alla portata di tutti sia per costi che usabilità. Questo il target a lungo periodo, ispirato ai principi di inclusione, sharing economy e crowdfunding. Le vere parole d’ordine per un futuro a tecnologia sostenibile.

Molte delle nuove tecnologie nel campo della robotica sono rivolte al miglioramento delle condizione di pazienti con disfunzioni e/o disabilità. Altre sono in grado di aumentare le capacità umane. Su questi temi studenti, ricercatori e startupper si confronteranno e sfideranno, cercando di ideare soluzioni per il potenziamento umano. In mostra, si potranno ammirare e testare, tra le tante proposte, mani bioniche di nuova generazione, esoscheletri per pazienti con lesioni al midollo spinale, fino alle protesi speciali per lo sport.

Presentazioni, confronti e testimonianze

Inaugurerà questa edizione della RomeCup il professor Paolo Dario, titolare della cattedra di Robotica biomedica alla Scuola Superiore S. Anna di Pisa. A seguire, tra le varie personalità che interverranno, Michelle Jillian Johnson dell’Università della Pennsylvania guiderà alla scoperta dei dispositivi robotici che aiutano le persone a recuperare l’autonomia nelle attività quotidiane. Poi, le campionesse paralimpiche Martina Caironi e Monica Contraffatto porteranno le loro testimonianze sull’utilizzo di protesi robotiche. Maria Chiara Carrozza, direttore scientifico della Fondazione Don Gnocchi, introdurrà la sessione dedicata alle esperienze di quattro donne “eccellenti” della robotica. Saranno presenti, inoltre, esperti e ricercatori di importanti aziende e di diversi atenei del mondo che si confronteranno proprio con i giovani e le loro idee. 

L’intera manifestazione è patrocinata da Roma Capitale, dalla Regione Lazio e da molte associazioni e aziende attive nel campo della robotica anche a livello mondiale.

#FacceCaso

Di Tommaso Fefè

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0