Tempo di lettura: 3 Minuti

Vuoi diventare gastronomo? C’è l’Università adatta a te giovane mio!

Vuoi diventare gastronomo? C’è l’Università adatta a te giovane mio!

La carriera del gastronomo va dall'uovo alla gallina, dal pane alla farina, da Cracco a Barbieri. Passando per una laurea, naturalmente. Dillo che ha

Fiori da mangiare: lo studio dell’Università di Pisa
Giovani chef calabresi si raccontano: young, carini e occupatissimi
Le nuove frontiere del Food tra “misunderstanding” a stelle e strisce

La carriera del gastronomo va dall’uovo alla gallina, dal pane alla farina, da Cracco a Barbieri. Passando per una laurea, naturalmente.

Dillo che hai sempre sognato di diventare un gastronomo (e che è?), ma non sapevi da dove cominciare. Dillo che il tuo sogno è che Cracco mangi il tuo uovo all’occhio di bue, delicatamente poggiato su un letto di lattuga (l’uovo, non il tizio lombardo)!! Dillo che vuoi chef Barbieri mezzo nudo sul topper di casa tua mentre si slurpa una lasagna mappazzosa!! Dillo che vuoi che tutti gli chef d’Italia ti portino piangendo i loro piatti, mentre tu gli urli “vuoi che muoro???” DILLO !!! AMMETTILO !!!

Ah, l’hai ammesso?! Bene, buon per te. Il primo passo è la consapevolezza; e il secondo è sapere dove poter studiare per diventare un grande gastronomo. Intanto io, come si è evinto dall’intro, ammetto di non sapere nulla di gastronomia e di aver solo guardato un paio di stagioni di Masterchef. Coì. Pubblicità gratuita.

Le Università della gastronomia

Scienze gastronomiche Mediterranee, Università Federico II di Napoli: si parte dall’aspetto culinario e si arriva alla produzione, in particolare dell’area Mediterranea. Ne saprai tutto di cozze, vongole e bufale (soprattutto di bufale). Storia del cibo e sua cultura. Orsù, viva i Borbone!!

Master in cultura dell’alimentazione, Università di Roma Tor Vergata: e chi t’o po’ dì mejo de loro come se fa e da dove viene ‘a Coda ‘aa Vaccinara, a Pajata, a Carbonara. Acquisire e perfezionare conoscenze sull’industri alimentare, con un occhio a quella locale è l’obiettivo.

Corso di laurea in Scienze e Tecnologie della Ristorazione: l’obiettivo è di produrre giovani, o meno, laureati con capacità professionali al top e specifiche per questo ambito. Soddisfare il cliente, capire cosa sia una filiera, la distribuzione, la produzione. Tutto. Dalla pianta al piatto. Il corso è erogato dal Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l’Ambiente in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0