Tempo di lettura: 3 Minuti

Ultima puntata del mio viaggio in Kenya: Safari nel Masai Mara (Pt.5)

Ultima puntata del mio viaggio in Kenya: Safari nel Masai Mara (Pt.5)

Leoni e comunità Masai in questa ultima puntata ci accompagnano in un meraviglioso Safari nel parco naturale del Masai Mara. Eccoci giunti al termine

Brno eccellenza universitaria: l’esperienza di uno studente Erasmus
Ultima puntata in Ladakh: un saluto al Dalai Lama e arrivo nella città della marijuana
FuoriRotta: il bando per viaggi NON convenzionali

Leoni e comunità Masai in questa ultima puntata ci accompagnano in un meraviglioso Safari nel parco naturale del Masai Mara.

Eccoci giunti al termine di un viaggio decisamente alternativo. Vi ho portati in Kenya, ma non a vedere le spiagge dei VIP: vi ho portati nel cuore nel paese; vi ho fatto conoscere le comunità indigene locali, i progetti di empowerment femminile, e anche le scuole keniote. Adesso però, per completare il viaggio manca solo una cosa: un Safari!

I Masai ci accompagnano

Dopo aver conosciuto la vera essenza del Kenya in questi 10 meravigliosi giorni, per concludere ci concediamo due giornate di Safari. Con il nostro pulmino ci spostiamo verso la Riserva nazionale del Masai Mara nel Kenya sud-occidentale al confine con la Tanzania. Qui i Masai ci accompagneranno in un’avventura alla ricerca delle specie animali più belle del mondo!

Arrivati nel nostro alloggio appena fuori dalla Riserva nazionale ci sistemiamo per poi andare subito a conoscere una comunità di Masai che abita non lontano dalla nostra sistemazione.

Qui ci mostrano il loro stile di vita, le loro case e come si struttura la vita familiare, ci intrattengono anche con qualche canto e ballo tipico. Infine, ci insegnano a fare il fuoco sfregando un bastoncino di legno.

Io dopo 10 giorni ho capito che con il sole dell’equatore non si scherza e decido di equipaggiarmi per il Safari con un tipico cappello di paglia! Ora siamo pronti, si inizia!

Inizia il Safari!

All’Interno della Riserva del Masai Mara i Masai proteggono il territorio, non è strano incontrare qui dei Masai armati. Le armi di certo non servono per uccidere gli animali, ma semplicemente per proteggersi in casi di pericolo.

Con il nostro pulmino finalmente ci addentriamo speranzosi di vedere le più magnifiche specie, neanche a dirlo non vediamo l’ora di incontrare i leoni… ma non è così facile come speravamo. Nel frattempo non ci facciamo mancare nulla, ma qui qualche foto sicuramente rende meglio l’idea!

Di animali meravigliosi ne incontriamo a bizzeffe, oltre questi delle foto vediamo elefanti, ippopotami, giraffe, vari tipi di volatili e tanto altro. Ma dei ancora niente… siamo un po’ demoralizzati. Siamo quasi sul punto di cessare le nostre ricerche quando proprio dietro un cespuglio.. eccoli! Una famigliola di leoni che si rinfrescano all’ombra. Che meraviglia, ora sì abbiamo visto tutto e lasciamo questo fantastico paese a malincuore ma felici di aver fatto un’esperienza unica e diversa dalle altre!

Ecco dunque che si chiude questo viaggio che spero di avervi fatto assaporare attraverso le mie parole! Ma non temete, i viaggi certo non finiscono qui: chissà dove vi poterò la prossima settimana…

P.S: Per tutti coloro che hanno voglia di esplorare qualche altro strano posto, consiglio gli altri miei racconti di viaggio, c’è solo l’imbarazzo della scelta: Albania, GreciaMacedoniaCroaziaRomania, UngheriaMoldaviaTransnistriaSerbia, un piccolo focus su Lisbonae un reportage sul mio viaggio in Ladakh, la regione dell’India che si trova sulle montagne dell’Himalaya e del Karakorum (parte 1parte 2parte 3, e parte 4).

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0